Nicola Lecca - sito ufficiale
HANNO SCRITTO


L'opinione della Stampa

  • "Nicola Lecca dà voce alla passione"
    (Paola Molfino a proposito di "Concerti senza orchestra").

  • "Otto racconti belli e disturbanti"
    (Giovanni Pacchiano a proposito di "Concerti senza orchestra").

  • "Un romanzo affascinante, emozionante, profondo"
    (Gabriella Imperatori a proposito di Hotel Borg).

  • "Ritratto notturno è un romanzo di straordinaria felicità espressiva, pervaso da intenso lirismo. Uno dei romanzi di giovani autori più interessanti degli ultimi anni".
    (Roberto Carnero ).

  • "In questo giovane autore il talento esiste".
    (Alberto Bevilacqua a proposito di Concerti senza orchestra)

  • "Con il suo ultimo libro "Ho visto tutto" Nicola Lecca raggiunge la maturità".
    (Felice Modica).

  • "Nicola lecca mostra un'innata vocazione al racconto e una strumentazione stilistica degna di riguardo".
    (Ermanno Paccagnini a proposito di Ritratto notturno).

  • "Anche in "Ho visto tutto" Nicola Lecca mostra una straordinaria sensibilità nel cogliere emozioni e stati d'animo"
    (Gabriella Imperatori)

  • "È nato uno scrittore di talento superiore"
    (Fausto Gianfranceschi a proposito di "Concerti senza orchestra").

  • "Nicola Lecca possiede un'anima malinconica, un'attenzione per il prossimo colma di pietà e, a mio avviso, un sicuro talento con il quale ogni volta sa sorprendere chi legge."
    (Giorgio Montefoschi - "Io Donna", a proposito di "Ho visto tutto")

  • "Hotel Borg è scritto con la capacità visionaria che appartiene ai narratori di razza"
    (Felice Modica).

  • "Una scrittura vibrante, capace di sorreggere le suggestioni del sogno"
    (Giulio Galetto a proposito di "Ritratto nottruno").

  • "Proprio nel gioco d'ombre, nei transiti leggeri, nei soffi, Lecca sorprende l'attimo più intenso dell'angoscia"
    (Giuseppe Amoroso a proposito di "Ho visto tutto").

  • "Di Nicola Lecca sorprendono la virtù, la evidente maturità stilistica e la sua delicata sensibilità
    (Claudio Marabini - "La Nuova Antologia").

  • "Otto racconti tra silenzio e dolore"
    (Paola Pittalis a proposito di "Ho visto tutto" - "La Nuova Sardegna").

  • "Quattro uomini e una donna, la musica e l'inquietudine in un'Islanda buia e piena di mistero"
    (Francesco Erbani a proposito di "Hotel Borg").

  • "Nicola Lecca è uno scrittore giovane, meritevole di interesse e di rispetto (...) ha una capacità di gestione del plot da vero narratore e una consapevolezza linguistica da scrittore maturo."
    (Angelo Guglielmi a proposito di Ritratto notturno).

  • "Finalmente uno scrittore giovane e convincente sul quale si può scommettere"
    (Letture a proposito di Ho visto tutto)

  • "Nicola Lecca fornisce una prova ricca di stimoli e seduzioni"
    (Lorenzo Mondo a proposito di "Hotel Borg").

  • "Nicola Lecca è forse l'ultimo scrittore romantico del secolo"
    (Angelo Mundula - "l'Osservatore Romano")

  • "Conisiderata anche l'età vorrei azzardare che abbiamo alle viste un grande narratore"
    (Angelo Mundula - "l'Unione Sarda")

  • "Nicola Lecca ha il coraggio di puntare alto. E non bara. "Concerti senza orchestra" è l'esordio più felice di questa stagione letteraria".
    (Renato Minore)

  • "Nicola Lecca è uno scrittore nuovo d'antico fascino, un narratore di alta qualità e di confessate ambizioni".
    (Gino Agnese)

  • "Un narratore intenso"
    (Gianluca Mercadante a proposito di Ritratto notturno)

  • "La prosa di Nicola Lecca evoca paesaggi nordici, mari freddi, profonde infelicità, con un fortissimo senso dello humor"
    (Luisa Ciuni)

  • "Nicola Lecca scrive con un linguaggio lineare denso di immagini e di emozioni".
    (Giovanni Mameli - "Sardegna Fieristica")

  • "Nicola Lecca ha un linguaggio poetico che rapisce per l'immediatezza e conquista per la poesia"
    (Patrizia Cazzola a proposito di Hotel Borg - "Viaggi e Sapori").

  • "Ritratto notturno è un delizioso romanzo introspettivo a due voci e conferma con fierezza la rivoluzione delle tecniche narrative cominciata in Europa negli anni Venti e Trenta da Svevo e da Musil"
    (Giovanni d'Angelo - "World Literature Today")

  • "La sfida di Nicola Lecca sta nell'ottimismo e la vince. Il lieto fine del suo romanzo e' ormai molto piĆ¹ osato di tante scene di sesso e apocalisse. "
    (Alessandro Beretta a proposito de "La Piramide del caffe'").

  • "Una scrittura esatta come un cristallo"
    (Cesare Cavalleri a proposito de "La Piramide del Caffe'").

  • Una bella favola moderna, grazie alla forza della poesia"
    (Felice Modica).

Altre opinioni e testimonianze

  • "Ho visto tutto" è un libro incantevole in cui Nicola Lecca facendo uso della sua sensibilità non comune sbircia il mondo degli adulti da sotto il tavolo." (Piera degli Esposti - Attrice e scrittrice).

  • "Nicola Lecca ha scritto i suoi racconti come una volta: per l'eternità. Mi rallegro che esistano ancora ventenni come lui."(Sergio Maldini - Scrittore).

  • "Nicola Lecca è un' giovane scrittore di grande talento. I suoi libri ci incantano per la loro sapienza linguistica e l'intelligenza narrativa"(Dacia Maraini - Scrittrice).

  • "È raro trovare un percorso narrativo intenso come quello di Nicola Lecca. "Ho visto tutto" è ammirevole per il nitore con cui la scrittura avvicina la materia meno comunicabile e le dà immagine durevole". (Giuseppe Pontiggia - Scrittore)

  • "Ho visto tutto funziona molto bene, è limpido, asciutto, affascinante, e mira dritto al cuore".(Giovanni Raboni - Poeta)

  • "Su Nicola Lecca c'è da contare per il futuro della nostra letteratura"(Mario Rigoni Stern - Scrittore).








NOVITÀ

È In libreria il tascabile di CONCERTI SENZA ORCHESTRA


Il Nexus Institute ha pubblicato in olandese
L'AMORE PERDUTO PER L'ATTESA
un saggio filosofico di Nicola Lecca.

Sito realizzato da www.acagliari.it